Festival della Viandanza 2013

Monteriggioni anche quest’anno si proporrà come capitale ideale della cultura del camminare e del viaggiare lento. Il festival si svolgerà dal 31 maggio al 2 giugno 2013. Saranno tre giorni di eventi ed incontri per promuovere la cultura del viaggio e del turismo sostenibile, col patrocinio ed il sostengo di Regione Toscana (attraverso l’agenzia pubblica Toscana Promozione) e Comune di Monteriggioni.


Il festival si svolge nel castello di Monteriggioni, un meraviglioso borgo che si trova una decina di chilometri a nord di Siena, lungo la Via Francigena.
La cinta muraria, tuttora intatta, venne citata da Dante nel XXXI canto dell’inferno “Monteriggion di torri si corona”, e venne scelta appunto come corona per l’immagine dell’Italia sulle lire in moneta.
Oltre al fascino del centro storico, i dintorni offrono numerose attrattive: dal vicino borgo di Abbadia Isola, citato dall’arcivescovo Sigerico durante il suo viaggio nel 990, a Strove, ai Castelli di Chiocciola e di Villa.
La Montagnola senese, con la sua foresta attraversata da innumerevoli sentieri, è un paradiso per chi ama il cammino e la mountain bike.
Siena e San Gimignano si trovano a una giornata di cammino lungo la Via Francigena, e quindi i piedi e la bicicletta sono il mezzo ideale per scoprire i dintorni.
Questo Festival propone un modello culturale, uno stile di vita, corrisponde ad una forte motivazione turistica.
Ospite d’onore del festival sarà ancora la Via Francigena, il principale itinerario di viandanza italiano, l’unico riconosciuto come grande itinerario culturale europeo. Infatti durante il festival verrà inaugurato un nuovo tratto di tracciato in sicurezza proprio sotto il Castello.
Sono in programma due itinerari di “avvicinamento” a Monteriggioni. Uno, da Nord, in bicicletta dall’Emilia attraverso la Toscana, Ed un altro, da Sud, lungo l’itinerario della Francigena senese, con giornalisti al seguito.
Già nel 2012 i mass media hanno parlato diffusamente dell’evento. L’anno scorso ci furono camminate per tutti i gusti e tutti i piedi: da quelle meditative, da fare all’alba, a quelle per i bambini e le famiglie, guidati da un asinaro, da attori, musicisti, e poi le camminate terapeutiche, dedicate a chi ha paura di partire o ha paura di tornare, o ancora le camminate civili e della memoria. Lo spettacolo di esordio di venerdì 31 maggio vedrà protagonista Sergio Staino, che disegnerà in diretta.
Fonte: Comune di Monteriggioni – Ufficio Stampa; Go News

Leave a reply


5 × = cinque

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>